Avviso di avvio del procedimento per ordinanza di interdizione ai fabbricati ed alle aree ricomprese nella Zona A di Marina di Lesina

Premesso che
il centro abitato di Marina di Lesina è stato perimetrato dall’Autorità di Bacino della Puglia con Delibera del Comitato Istituzionale nr. 226 del 29/06/2006 quale area soggetta a dissesto idrogeologico (P.G.3 – Pericolosità geomorfologica molto elevata);

con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 31 ottobre 2008 è stato dichiarato lo stato di emergenza in relazione ai gravi dissesti idrogeologici che interessano il territorio di Marina di Lesina;

in data 30/03/2009 è stata emanata l’O.P.C.M. nr. 3750 “Disposizioni urgenti di protezione civile dirette a fronteggiare i danni conseguenti ai gravi dissesti idrogeologici che interessano il territorio di Marina di Lesina”, che ha nominato Commissario Delegato, il Prefetto di Foggia;

l'O.P.C.M. n.3920 del 28.01.2011 all'art.12, novellando la precedente O.P.C.M. n.3750/09, ha istituito il "Comitato Tecnico Scientifico" quale organo tecnico con conpiti di attività istruttoria a carattere tecinco scientifico a supporto dell'azione del Commissario Delegato - Prefetto di Foggia;

il predetto Comitato Tecnico Scientifico ha predisposto una RELAZIONE Di SINTESI che prevede la divisione del territorio di Marina di Lesina in due zone distinte per il grado di pericolosità:

  • - Zona A, che delimita i territori nei quali è presente almeno uno dei due fattori di rischio ritenuti maggiormente pericolosi costitutiti: I) dalla presenza di gessi ad una quota superiore al livello minimo di falda rappresentato dal piano passante per il fondo del Canale Aquarotta; II) dalla presenza di oscillazioni medie di falda superiore a 6,5 cm;
     
  • - Zona B, che comprende la restante parte del terriotrio di Lesina Marina, sulla quale sono presenti alcuni degli altri fattori di rischio che appaiono meno rilevanti ai fini della pericolosità, ad eccezione di piccole aree sulle quali non è presente alcuno dei fattori di rischio fin qui considerati ma che si è ritenuto inopportuno differenziare dal resto della zona B;

Rilevato, inoltre, che in detta Relazione di Sintesi si giunge a proporre al Commissario Delegato che: a) L'accesso alla zona A debba essere interdetto; b) gli edifici compresi nella zona A non possano essere considerati agibili; tutto cio nella considerazione del rischio al quale sarebbe esposta la popolazione nella Zona A;


Dato atto che il Commissario Delegato - Prefetto di Foggia preso atto delle sopra esposte indicazioni fornite dal Comitato Tecnico Scientifico ha sottoposto al Sindaco la necessità di adottare provvedimenti contingibili ed urgenti per la tutela della pubblica e priva incolumità (ex artt. 50 e 54 D.Lgs. n.267/2000) e secondo le modalità previste nella relazione di sintesi;
 

Dato atto, altresì, che nella riunione dello scorso 1° agosto 2011, il Commissario Delegato -Prefetto di Foggia ha ritenuto opportuno di accogliere la richiesta del Sindaco di Lesina tesa ad una preliminare attività di partecipazione procedimentale rivolta ai cittadini sia in considerazione dell'entità degli adottandi provvedimenti sulla sfera dei destinatari sia in considerazione della necessaria azione di preavviso alla popolazione interessata e copiosamente presente nella Località marina specie nel perido estivo;
 

In relazione quindi ai procedimenti amministrativi avviati, per l’adozione di provvedimenti atti ad interdire l'accesso nell'area ed ai fabbricati della Zona A di Marina di Lesina come individuata dal Comitato Tecnico Scientifico nella Relazione di Sintesi del 24.06.2011 e richiesta dal Commissario Delegato;
si comunica ai sensi degli artt. 7 e ss. della legge 241/90:
che il Comune di Lesina è l’Amministrazione competente alla gestione del presente procedimento;
che l’oggetto del procedimento promosso è l’interdizione all'accesso nell'area ed ai fabbricati della Zona A di Marina di Lesina come individuata dal Comitato Tecnico Scientifico nella Relazione di Sintesi del 24.06.2011;
 

L’ufficio di riferimento per la gestione del procedimento amministrativo è il III° Settore con sede in Lesina, Piazza Aldo Moro, 1 tel. 0882990743 - 0882707443 fax: 707495 e-mail:
il responsabile del procedimento è l’Ing. Raffaele Bramante
il procedimento si concluderà entro quindici giorni dalla ricezione della presente comunicazione.
I soggetti nei confronti dei quali il provvedimento finale è destinato a produrre effetti diretti e quelli che per legge devono intervenirvi hanno diritto di prendere visione degli atti del procedimento presso l’ufficio tecnico del Comune di Lesina dalle ore 9,00 alle ore 12,00 di tutti i giorni feriali e dalle ore 16,00 alle ore 18,00 nelle giornate di Martedì e Giovedì.
 

I soggetti nei confronti dei quali il provvedimento finale è destinato a produrre effetti diretti e quelli che per legge devono intervenirvi hanno diritto di presentare memorie scritte e documenti che l’ente competente ha l’obbligo di valutare ove siano pertinenti all’oggetto del procedimento.
In considerazione del numero davvero copioso di cittadini destinatari del presente avviso la comunicazione verrà effettuata individualmente nei confronti degli amministratori condominiali e ne verrà data informazione anche attraverso l’affissione di avvisi nelle piazze, nelle vie di Marina di Lesina, del centro abitato di Lesina e sul sito istituzionale dell’ente.
 

 

ELENCO CONDOMINI INTERESSATI DAL PROCEDIMENTO RICADENTI NELLA ZONA A MAGGIORE PERICOLOSITA’.

LOTTO 32 VILLA NICOLE
LOTTO 53 VILLA ROSSANA
LOTTO 54 VILLA LILIANA
LOTTO 55 VILLA LUCIA
LOTTO 56 VILLA ODETTE
LOTTO 57 VILLA ROBERTA
LOTTO 58 VILLA VITTORIA
LOTTO 59 VILLA TINA
LOTTO 60 VILLA EVA
LOTTO 61VILLA GIORGIA
LOTTO 62 VILLA ORNELLA
LOTTO 63 VILLA LUISA
LOTTO 64 VILLA ITALIA
LOTTO 65 VILLA ELVIRA
LOTTO 66 VILLA GISELLE
LOTTO 67 VILLA RAFFAELLA
LOTTO 68 VILLA ELSA
LOTTO 70 VILLA TINA
LOTTO 71 RESIDENCE DELLA BAIA
LOTTO 72 VILLA LUCIA 2
LOTTO 73 VILLA MARIANGELA
LOTTO 74 VILLA MARISA
LOTTO 75 VILLA MARTA
LOTTO 76 VILLA BIANCA
LOTTO 82 VILLA LISA
LOTTO 83 RESIDENCE LAGOMARE
LOTTO 94 RESIDENCE PATRIZIA
LOTTO 95 RESIDENCE SATURNO
LOTTO 98 VILLA PAOLA
LOTTO 99 VILLA GRAZIELLA
LOTTO 113 RESIDENCE LA PINETA
LOTTO 119 RESIDENCE QUADRIFOGLIO
LOTTO 121 CENTRO EUROPA
LOTTO 151 VILLA ANGELA
LOTTO 152 VILLA NINA
LOTTO 156 RESIDENCE DEI PINI
LOTTO 160 RESIDENCE FIORITA
LOTTO 161 RESIDENCE EDIL DEA
LOTTO 166 RESIDENCE MARE VERDE
LOTTO 167 RESIDENCE LE DUNE
LOTTO 168 RESIDENCE SABBIE D’ORO
 

IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
Ing. Raffaele BRAMANTE

CONFERIMENTO INCARICO PER STUDIO GEOLOGICO RELATIVO ALLA DEPERIMETRAZIONE DAL PAI-AP DEL CENTRO URBANO DI LESINA.

IL RESPONSABILE DEL SETTORE URBANISTICA
 

-         Visto ed applicato l’art. 107 comma 3 del D.Lgs. 18/08/2000, nr. 267;

-         Visto il Decreto Sindacale di nomina dei Responsabili di Settore;

-         Visto il regolamento comunale sui contratti;

 
RENDE NOTO
 

in esecuzione della delibera di G.C. nr. 287/06, si intende acquisire la disponibilità di professionisti per il conferimento di incarichi di consulenza individuati come segue:

 
 
NR.
OPERA PUBBLICA
PRESTAZIONE RICHIESTA
TEMPO DELLA PRESTAZIONE
IMPORTO STIMATO PRESTAZIONE
1

“Studio Geologico per la deperimetrazione PAI-AP del centro urbano di Lesina ”

Studio Geologico
(Consulenza)
40 gg.
€ 7.000,00

(oltre IVA e contributi previdenziali)

 

1.      PROCEDURA DI AFFIDAMENTO: l’Amministrazione Comunale procederà al conferimento degli incarichi consulenziali nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza, con riferimento agli elementi appresso indicati:

a)      numero studi geologici, affidati, svolti e conclusi negli ultimi cinque anni;

b)      percentuale di riduzione del tempo della prestazione.

 

2.      TERMINE, INDIRIZZO DI RICEZIONE, DELLE DOMANDE:

2.1 termine perentorio (pena l’esclusione) di ricezione delle domande: ore 12,00 del 09/11/2006;

2.2 indirizzo: Comune di Lesina - p.zza Aldo Moro - 71010 LESINA;

 

3.      SOGGETTI AMMESSI: sono ammessi alla procedura i liberi professionisti singoli o associati, le società di professionisti, le società di ingegneria, i raggruppamenti temporanei, abilitati ad espletare i servizi di cui al presente avviso;

 

4.      DOCUMENTAZIONE:                                                            

I partecipanti alla selezione devono presentare:

4.1 Domanda di partecipazione, con l’indicazione dei dati anagrafici, dell’indirizzo del proprio studio professionale, del numero di iscrizione all’Albo professionale;

4.2 Curriculum professionale, redatto sotto forma di autocertificazione, con allegata fotocopia del documento di identità, con l’indicazione degli incarichi relativi a studi geologici affidati, svolti e conclusi negli ultimi cinque anni individuando committente, oggetto dello studio geologico, data di affidamento e conclusione del servizio;

4.3 Offerta della percentuale di riduzione del tempo della prestazione;

 
5. ALTRE INFORMAZIONI:

5.1 la documentazione di cui al punto 4 dovrà essere racchiusa in una busta controfirmata sui lembi di chiusura, sull’esterno della quale dovrà essere riportata la dicitura “CONFERIMENTO INCARICO PER STUDIO GEOLOGICO RELATIVO ALLA DEPERIMETRAZIONE DAL PAI-AP DEL CENTRO URBANO DI LESINA”;

5.2 l’Amministrazione di riserva la facoltà di effettuare controlli relativamente alle dichiarazioni contenute nei curriculum;

5.3 l’Amministrazione di riserva la facoltà di revocare in qualsiasi momento il presente avviso.

 

Il presente avviso viene pubblicato all'albo pretorio del Comune di Lesina e sul sito internet del Comune di Lesina a partire dal giorno 26/10/2006 fino al giorno 09/11/2006.

 
Lesina lì 26/10/2006
 
 
                                                                            
IL Responsabile del Settore Urbanistica
                                                                                    Ing. Raffaele BRAMANTE
 



Pubblicato in data : 26/10/2006 08:00:00


Download allegati

  • BANDO_Studio_Geol_PAI_Lesina.doc

    Istruzioni per il download degli allegati:

    Fate clic col tasto destro del mouse sul nome dell'allegato da scaricare e quindi cliccate su "Salva oggetto con nome"

Avvisi Tributi

Passo Carrabile - Scadenza 30 Aprile 2010:

Si avvisa che il termine ultimo per il pagamento del passo carrabile è il 30 Aprile 2010 - Il versamento su bollettino di conto corrente  postale va compilato come segue :

Numero di CCP : 10437713 Intestato a : Comune di Lesina Causale : Cosap - Passi Carrabili Anno 2010 Autorizzazione N. (inserite il vs numero di passo carrabile). L'importo è lo stesso del 2009. 

Passi carrabili - Proroga al 30 Marzo 2012:

Prorogato al 30 Marzo 2012 il pagamento dei passi carrabili e della pubblicità permanente.
Per i passi carrabili i cittadini riceveranno direttamente dal Comune una nota con allegato bollettino precompilato, da utilizzare per il relativo pagamento.

Avviso Scadenza 2^ rata imu:

Lunedì 16 Dicembre scade il termine per il versamento della 2^ rata, a saldo, dell’IMU per l’anno 2013. La seconda rata dovrà essere versata a saldo dell’imposta complessivamente dovuta per l’anno 2013 applicando le aliquote deliberate dal Comune per l’anno in corso - Delibera n° 10 del 04/04/13 – e dovrà essere versata interamente a favore del Comune ad eccezione degli immobili produttivi di categorie catastali “D” per i quali permane una quota di riserva statale. Nel Comune di Lesina , avendo l’Amministrazione Comunale deliberato l’aliquota IMU in misura del 0,4%, non è dovuta la seconda rata IMU per tale tipologia di immobili e relative pertinenze.

Avviso pubblico per l'affidamento dell'incarico di rappresentanza e difesa del Comune presso le Commissioni Tributarie di ogni ordine e grado.   

Avviso ai contribuenti:

AVVISO AI CONTRIBUENTI di MARINA DI LESINA

SALDO IMU 2013 _______ ACCONTO IMU 2014 - SI INFORMANO I SIGG. CONTRIBUENTI CHE IN ESECUZIONE DELL’ORDINANZA N 13 DEL 04.07.2013, A FAR DATA DAL 5 NOVEMBRE 2013 L’IMU DEVE ESSERE PAGATA AL 100% SECONDO LE ALIQUOTE APPROVATE PER L’ANNO 2013.

Comuni alluvionati, versamento tributi riprende il 22 dicembre:

Gli adempimenti e i versamenti tributari nei Compiti colpiti dalle alluvioni nei mesi scorsi e per i quali era stata prevista la sospensione fino al 20 dicembre 2014, devono essere effettuati in un'unica soluzione entro il 22 dicembre prossimo. La disposizione è contenuta in un decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze. I Comuni interessati, indicati nei precedenti decreti di sospensione, sono localizzati in Liguria, Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, Veneto, Friuli Venezia Giulia e nella provincia di Foggia.

Avviso deposito ruoli coattivi - anno 2009:

Si avvisa che a far data da oggi, e per otto giorni (8 gg.) Consecutivi, e’depositato presso l’ufficio tributi del comune di Lesina il ruolo coattivo acqua e fogna relativo all’anno 2009. Chiunque puo’ prendere visione e chiedere spiegazioni in merito recandosi presso l’ufficio tributi nei giorni di seguito elencati:
- Lunedi’, martedi’,mercoledi’,giovedi’ e venerdi’ dalle ore 11,00 alle ore 13,00.
- Marted’ dalle ore 16,30 alle ore 18,00.

Rimborso IMU anno 2014

 

 

I.C.I. - Imposta comunale sugli immobili

Regolamento I.C.I.   

Modello uso gratuito- figlio   

Modello uso gratuito - genitore

 

ICI 2009

VALORI ICI AREE ANNO 2009    

ICI 2009:

Le aliquote e le detrazioni di imposta per l'anno 2009 sono le seguenti :
• Aliquota ordinaria  7 per mille;
• Aliquota per abitazione principale (solo cat. A/1, A/8 e a/9) 4 per mille;
• Aliquota per immobili diversi dall'abitazione principale 7 per mille;
• Detrazione d'imposta per abitazione principale (solo cat. A/1, A/8 e a/9) Euro 103,29;
Dal 2008 è esonerata dal pagamento dell’imposta l’unità immobiliare adibita ad abitazione principale del soggetto passivo e relative pertinenze (cantina, soffitta, garage) ad eccezione di quelle di categoria catastale A1,A8 e A9.
I versamenti dovranno essere eseguiti in acconto entro il 16 Giugno 2009 ed a saldo entro il 16 Dicembre 2009, utilizzando il c/c postale N. 12718748 intestato a "Comune di Lesina - Servizio Tesoreria I.C.I." ovvero il Mod. F/24

TARI - Tassa rifiuti solidi urbani

Regolamento Tari 2016   

Regolamento T.A.R.S.U   

Modello Riduzione TARI   

Modello Riduzione T.A.R.S.U   

Modello Denuncia Originaria TARI:

Ai sensi dell'art. 70 D. Lgs 507/93 tutti coloro che occupano o detengono locali o  aree soggette ad imposizioni, devono presentare al Comune, entro il 20 di Gennaio successivo all'occupazione o detenzione, denuncia  dei locali ed aree tassabili siti nel territorio del Comune.

La Denuncia va redatta su appositi modelli predisposti dal Comune e messi a disposizione degli utenti presso gli uffici comunali. L a denuncia presentata all'inizio dell'occupazione dell'immobile è valida anche per gli anni successivi, se non intervengono variazioni nelle condizioni di tassabilità adottate. In caso contrario, l'utente è tenuto a denunciare, nelle medesime forme,ogni variazione relativa ai locali ed aree che, alla loro superficie e destinazione che comporti un maggior ammontare della tassa o comunque influisca sull'applicazione e riscossione del tributo. 

Modello Denuncia di Cessazione   

Versamento prime 2 rate TARSU scadenza 31 Luglio e 30 Settembre   

Regolamento TARI 2014