BARRIERE ARCHITETTONICHE

Legge n.13 del 09.01.1989 �Disposizioni per favorire il superamento e l� eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati�

 
 
 
LEGGE N.13 DEL 09.01.1989 “DISPOSIZIONI PER FAVORIRE IL SUPERAMENTO E L’ ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI”
 
SI RENDE NOTO
 
Che il 1° Marzo 2012 scade il termine per la presentazione della domanda relativa alla concessione dei contributi , a fondo perduto,   per la realizzazione delle opere atte a favorire il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati.
 
Hanno diritto al Contributo:
  • I portatori di menomazioni o limitazioni funzionali permanenti, ivi compresa la cecità;
  • Coloro che  hanno a carico soggetti disabili, in quanto genitori o tutori;
  • I condomini ove risiedono gli stessi soggetti per le spese di adeguamento relative a parti comuni.
 
Gli interessati devono presentare domanda, debitamente protocollata dagli Uffici di ciascun Comune dell’Ambito Territoriale “Alto Tavoliere”,  al Sindaco del Comune ove è ubicato l’immobile oggetto dell’intervento, su apposito modulo in bollo da € 14,62, con indicazione delle opere da realizzare e della spesa prevista.
 
DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE
  • Certificato medico in carta semplice attestante il tipo di handicap o invalidità;
  • Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà dalla quale risulti l' ubicazione della propria abitazione e le difficoltà di accesso;
  • Preventivo dei lavori da effettuare, in originale, rilasciato dalla ditta fornitrice;
  • Fotocopia documento d'identità , in corso di validità, del richiedente.
 
I contributi sono concessi in misura pari alla spesa effettivamente sostenuta per costi fino ad € 2.582,28;   sono aumentate del 25% della spesa effettivamente sostenuta per costi da € 2.582,28
ad € 12.911,42, di un altro 5% per costi da € 12.911,42, ad € 51.645,69.
 
Avranno precedenza nell'assegnazione dei contributi, ai sensi dell' art. 10 comma 4 della Legge 13/89, i richiedenti riconosciuti invalidi totali con difficoltà di deambulazione dalla competente  A.S.L. e, in subordine, si terrà conto dell'ordine cronologico di presentazione delle domande.
 Le domande non soddisfatte nell’anno, per insufficienza di fondi, restano valide per gli anni successivi
 
Per quanto riguarda la procedura da osservare per la presentazione della domanda e la documentazione da allegare alla stessa, si invitano i cittadini interessati a rivolgersi ai Servizi Sociali dei Comuni dell’Ambito Territoriale “Alto Tavoliere”o a consultare il sito del Comune di San Severo www.comune.san-severo.fg.it:
 
  • Ufficio Servizi Sociali del Comune di Apricena
             via Murge, 7- Tel. 0882/646744; fax: 0882/646779
 
  • Ufficio Servizi Sociali del Comune di Chieuti
             largo IV Novembre- Tel. 0882/689495; Fax: 0882/689113
 
  • Ufficio Servizi Sociali del Comune di Lesina
             Piazza Aldo Moro,1- Tel 0882/707422; Fax 0882/707495
 
  • Ufficio Servizi Sociali del Comune di Poggio Imperiale
             Via Vittorio Veneto, 2 – Tel. 0882/994090; Fax: 0882/999000
 
  • Ufficio Servizi Sociali del Comune di San Paolo di Civitate
L.      go Municipio, 1 – 0882/556230; Fax: 0882/552307
 
  • Ufficio Servizi Sociali del Comune di San Severo
             Via Salza Michele, 17 – Tel. 0882/339443-442; Fax: 0882/339439
 
·        Ufficio Servizi Sociali del Comune di Serracapriola
             Via dei Pozzi Avellana- Tel. 0882/680226; Fax 0882/681013
 
  • Ufficio Servizi Sociali del Comune di Torremaggiore
            Via della Costituente,29- Tel 0882/383601; Fax 0882/383601
 
 
 
 
 
 
San Severo, lì   
           
Il Presidente
del Coordinamento Istituzionale del Piano di Zona
Assessore Maria Anna Bocola

Risorse :

Modulo 1 - Autocertificazione.doc

Modulo di domanda Legge 13-89.doc

Comune di San Severo