La convegnistica

Il Centro Visite di Lesina è luogo ideale per la realizzazione di seminari e convegni. Negli ultimi anni numerosi sono stati gli appuntamenti convegnistici organizzati dal Comune di Lesina o dal Parco e svolti presso il Centro Visite con il servizio di organizzazione e segreteria degli operatori dello stesso centro.

Gli appuntamenti convegnistici e seminariali più importanti realizzati dagli operatori del Centro Visite, oppure alla quale essi hanno collaborato:

CONVEGNI

  • La settimana della cultura scientifica e tecnologica
  • Presentazione del Naturmusis e della sezione del Museo di Storia Naturale di Lesina
  • Il reinserimento di una specie estinta: il Gobbo rugginoso (con la partecipazione del dott. Umberto Gallo Orsi)
  • La fauna delle zone umide di Lesina
  • Lo sviluppo sostenibile: la pesca come presidio ambientale
  • Lo sviluppo sostenibile: i Centri Visite nelle zone umide italiane
  • La lotta biologica alle zanzare nelle aree protette (con la partecipazione del Prof. Giorgio Celli)
  • Rapporto ragazzi e ambiente: percorsi formativi a confronto
  • Tradizione e valorizzazione della gastronomia del Gargano
  • Il patto per la pesca, occasione di sviluppo per Lesina

SEMINARI

  • Le zone umide del gargano
  • La laguna di Lesina
  • La laguna di Varano
  • Le paludi di Frattarolo
  • Parola chiave: estinzione
  • Legislazione sulle aree protette
  • Ecosistema: le grotte del Gargano
  • Biodiversità: le orchidee
  • Ecosistema: le Isole Tremiti
  • Parola chiave: sviluppo

LA STRUTTURA

ACQUARIO delle specie ittiche lagunari: il primo in Europa di acqua salmastra, con 14 vasche, un circuito ci circa 21.000 litri d’acqua, direttamente collegate con la laguna.

Le vasche ospitano le varie specie ittiche lagunari; vi sono, altresì. Alcune vasche tipiche dei laghetti di acqua dolce presenti in zona.

Il MUSEO NATURALISTICO: una sezione di approfondimento sugli aspetti naturalistici che caratterizzano il territorio. Primo fra tutti, la laguna con la sua particolarissima biodiversità: una tappa per conoscere gli aspetti geomorfologici dell’area, i contenuti faunistici e vegetazionali di una zona umida di rilevante interesse naturalistico. Il bosco isola, raro nel suo genere per un’associazione di macchia mediterranea tra le più belle e complete d’Italia, descritto in sezione anche tramite un approfondimento relativo al progetto di reintroduzione del Cistus clusii dunal. Per finire la sezione dedicata al mare, con la raccolta di conchiglie e i diorami marini sarà possibile immergersi nel fantastico mondo sommerso.

Il MUSEO ETNOGRAFICO: due sezioni dedicate l’una alla raccolta di antichi attrezzi da pesca, l’altra alla ricostruzione di una tipica abitazione lesinese. Le due collezioni rappresentano la cultura materiale di una comunità, e quindi la sua struttura economico – sociale; i costumi e le tradizioni del popolo di pescatori che abitava la città, le condizioni di vita, il tipo di abitazione, l’organizzazione del lavoro, l’abbigliamento, le pratiche religiose, per finire con l’alimentazione.

Il DIORAMA DI FLORA E FAUNA LAGUNARE: un interessantissimo angolo della laguna di Lesina, ricostruito con esemplari di uccelli e di piante che lo popolano. Il diorama viene proposto con un simpatico effetto luci (giorno e notte) e con un sottofondo composto con i canti degli uccelli.

L’OSSERVATORIO: per i più curiosi, sul terrazzo del Centro Visite P.N.G. sono stati realizzati due capanni per l’osservazione, i quali potranno essere utilizzati con le apposite attrezzature (monocoli) che gli operatori metteranno a disposizione dei visitatori.

La SALA CONVEGNI: per le riunioni, i seminari, la proiezione di filmati in DVD. La sala è adatta anche per tenere incontri – laboratorio di approfondimento sulle tematiche ambientali.

Le AREE PIC NIC: all’ingresso del Centro Visite, all’ombra dei pini, è possibile usufruire delle panche e dei tavoli per il pic nic all’aperto.

Sportello Catastale Decentrato - UTC

Ufficio               : Sportello Catastale Decentrato - UTC
Delega              : Dott. Roberto Cristino - Sindaco
Responsabile      : ing. Bramante Raffaele
Telefono           : 0882/707 443  Fax 0882/707498
email                 : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orari                 : mattina dal lunedì al venerdì 09.30 - 13.00

Modulistica

Modello richiesta visura (.pdf)

Certificazione propretario (.pdf)

Centro visite - I progetti realizzati

I progetti realizzati

progetto: EDUCARE AL PARCO (Anno 2000/2001)

“Educare al parco” nasce da un’idea degli operatori del Centro Visite di Lesina e con il patrocinio del Parco Nazionale del Gargano, con l’obiettivo principale di coinvolgere i ragazzi delle scuole site in area Parco, in un ruolo di scoperta del proprio territorio, per comprenderne l’importanza della collocazione all’interno dell’area protetta.



Il gruppo di lavoro, con a capo il Centro Visite di Lesina, costituito dalle cooperative e associazioni che da anni operano nel campo dell’educazione ambientale, si è adoperato per far si che l’iniziativa consentisse il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  • facilitare l’acquisizione, da parte della scuola, dell’informazione scientifica necessaria ad una più qualificata consapevolezza delle risorse del Gargano;
  • una corretta fruizione del Parco attraverso il supporto di guide e di educatori ambientali;
  • suscitare attenzione verso i luoghi del Parco, assunti come valori dell’area protetta;
  • maturare un corretto concetto di Parco Nazionale.

Al fine di ridurre al minimo le problematiche economiche legate alle uscite didattiche, il Parco è intervenuto sostenendo in parte, le spese di trasporto in autobus, che maggiormente incidono sul costo totale della visita, quindi, incentivando il coinvolgimento delle famiglie nel sostenere le esperienze che la realtà di Parco offre a tutti gli studenti.

La scelta degli itinerari da proporre alle scuole, è avvenuta tenendo conto prevalentemente delle specificità ambientali, delle caratteristiche di fruizione e delle capacità comunicative dei luoghi, al fine di poter proporre agli studenti momenti di studio, di conoscenza, di fruizione con scarso carico antropico.

L'ITINERARIO MAGGIORMENTE SCELTO

 

La proposta è stata articolata in dieci itinerari, i quali, sulla base delle peculiarità naturalistiche territoriali, sono stati raggruppati in tre grandi aree tematiche: ARIA – ACQUA – TERRA.

Come dimostra il grafico sottostante, fra tutti gli itinerari proposti, la scelta è caduta principalmente sui servizi offerti dal Centro Visite di Lesina. 

La laguna di Lesina, il Centro Visite e l’Oasi Naturalistica

n. 2454 visitatori

La Foresta Umbra

n. 1297 visitatori

La laguna di Varano

n.   770 visitatori

Palude Frattarolo di Manfredonia

n.   467 visitatori

Oasi Archeologica “La Salata di Vieste

n.   469 visitatori

Le Coste marine e Pineta Marzini di Vico

n.   162 visitatori

Parco Archeologico di Siponto

n.   185 visitatori

La Dolina Pozzatina di S. Nicandro G.

n.     40 visitatori

Monte d’Elio di S. Nicandro G.

n.     40 visitatori

Oasi S. Giuseppe di S. Nicandro G.

n.     26 visitatori

Totale Visitatori

n. 5910 visitatori

progetto: PATTO DI GEMELLAGGIO TRA LESINA E VOLTURARA APPULA (anno 2003/2004)

Il progetto “Patto di Gemellaggio” nasce da un’idea e dal contributo della Provincia di Foggia, che attraverso l’esperienza del Laboratorio di Educazione Ambientale di Foggia, attua una serie di iniziative con l’obiettivo di:

  • favorire la conoscenza reciproca e la costruzione di relazioni di amicizia tra le comunità attraverso scambi di conoscenza, di iniziative e di esperienze;
  • incrementare ogni iniziativa utile a favorire la conoscenza reciproca, ad incrementare gli scambi culturali e a mantenere legami permanenti tra le due municipalità;
  • valorizzare di ogni utile iniziativa, per contribuire allo sviluppo della convivenza pacifica tra persone di diversa formazione culturale ed ideale;
  • esaminare le politiche delle due città nei riguardi della accessibilità sia per quanto riguarda i disabili sia per i cittadini appartenenti a diverse culture;
  • realizzare iniziative in campo della formazione di animatori/educatori, di insegnanti, basate sulla reciproca informazione e sullo scambio di materiale educativo;
  • realizzare una rete di relazioni, mediante la partecipazione a manifestazioni locali, nazionali ed internazionali;
  • realizzare momenti di incontri ad alto livello sullo sviluppo sostenibile;
  • realizzare scambi di conoscenze ed esperienze nel settore delle nuove tecnologie informative.


Le principali attività previste in progetto hanno riguardato: 

  1. l’organizzazione di spazi espositivi permanenti: a Lesina, presso il Centro Visite, è stato predisposto uno spazio con le pannellistiche e materiale informativo di Voltura, mentre qui è stato esposto il materiale informativo sulle iniziative del Centro Visite e del Comune di Lesina;
  2. scambi di gruppi: i ragazzi e gli anziani di Volturara hanno trascorso una giornata a Lesina in visita guidata e,  viceversa, i ragazzi e gli anziani di Lesina sono stati in visita a Volturara per una giornata, ma in due momenti differenti;
  3. educazione ambientale per le scolaresche:  per i gruppi scuola si è proceduto ad approfondire la conoscenza dei dati in comune e le diversità tra le due cittadine coinvolte; sono stati effettuati anche incontri in classe, in preparazione alle uscite;
  4. seminari di informazione: sia a Lesina, sia a Volturara Appula, è stato fatto un convegno di presentazione del progetto “Patto di Gemellaggio”, organizzato dal LEA di Foggia e con la partecipazione delle due Amministrazioni Comunali coinvolte.

Il Centro Visite di Lesina si è occupato della realizzazione di tutte le attività previste in progetto, al fine di coinvolgere le scolaresche locali nei programmi educativi ed escursionistici del Patto stesso. Per portare a compimento quanto detto, il Centro Visite si è avvalso della valida collaborazione di alcuni insegnanti dell’Istituto Comprensivo “Centonza” di Lesina: l’ins. Di Maria C., l’ins. Di Maria V., l’ins. Mastromatteo, l’ins. Maurizio, l’ins. Panipucci e l’ins. Priore, che si ringraziano.

Ciascun gruppo è stato accolto dalle scolaresche locali, che per l’occasione hanno realizzato spettacoli in dialetto lesinese e costumi tipici, per presentare in maniera simpatica la propria cittadina.

Gli scambi si sono conclusi con giochi, competizioni sportive e premiazioni.

progetto: PROGRAMMA REGIONALE In.F.E.A (anno 2003)

 Il programma regionale In.F.E.A. (Informazione, Formazione, Educazione Ambientale) della Regione Puglia, Assessorato all’Ambiente, Settore ecologia – RE.S.E.F.A.P., consente al Centro Visite, attraverso i fondi POR 2000/2006, di entrare a far parte della rete regionale dei Centri di Educazione Ambientale.

Dopo essere stato accreditato al Sistema In.F.E.A., il Centro visite di Lesina diviene C.E. (Centro d’Esperienza) a cui è consentito godere di un finanziamento derivante dalle Misure 1.1, 1.6 e 1.8 dei POR Puglia 2000/2006, solo dopo la progettazione di specifiche attività di educazione ambientale, nel rispetto delle tematiche cui le stesse misure riguardano:

Misura 1.1: “Uso idoneo della risorsa idrica e riduzione degli sprechi nella fase dei consumi”

Misura 1.6: “Conservazione e valorizzazione del patrimonio naturale”

Misura 1.8: “Interventi volti a promuovere la riduzione della produzione e/o della pericolosità dei rifiuti”

News: OPPORTUNITA’ SCUOLA!!

attività proposte con il progetto In.F.E.A. che saranno realizzate il prossimo mese di ottobre 2005.

Misura 1.6: “Conservazione e valorizzazione del patrimonio naturale”

B.4 – Programma “Incontri con la natura: conosci la Biodiversità”

Destinatari gli alunni delle classi 1^ - 2^ - 3^ elementare dell’Istituto Comprensivo “Centonza” di Lesina.

Gli alunni verranno organizzati in gruppi eterogenei (si ipotizza quale gruppo l’attuale classe) per effettuare i lavori sia all’interno che all’esterno della scuola, con visite guidate sul territorio e specificatamente nell’area protetta. I contenuti e le modalità didattiche riguarderanno principalmente: l’ascolto, la scoperta, il lavoro in gruppo, la ricerca, la raccolta e l’analisi dei dati, la rielaborazione dell’esperienza e la comunicazione. Il programma prevede la visita guidata all’Acquario del CE di Lesina e l’escursione guidata all’Oasi del Bosco-Isola.

B.5 – Programma: “Laboratori in classe”

I laboratori didattici saranno svolti presso il Centro Visite e seguiranno l’uscita prevista al punto B.4 al fine di approfondire uno o più aspetti conosciuti durante la visita sul campo. Vi sarà la possibilità di scelta tra le seguenti tematiche:

Gli uccelli: “AMICI CON LE ALI”

Le piante: “L’ERBA VOGLIO”

I pesci: “IL MONDO SOMMERSO DEI PESCI”

Al fine di garantire la continuità e la conoscenza degli argomenti trattati, i destinatari saranno sempre gli alunni delle classi 1^ - 2^ - 3^ elementare dell’istituto suddetto.

Ciascun laboratorio avrà la durata di due ore.

Misura 1.8: “Interventi volti a promuovere la riduzione della produzione e/o della pericolosità dei rifiuti

B.6 – Seminario di informazione e formazione dal titolo: “Promozione della riduzione, produzione e pericolosità dei rifiuti”

Si intende incontrare preliminarmente gli insegnanti delle classi coinvolte, al fine di effettuare un incontro di informazione e sensibilizzazione del tema in oggetto: Al seminario, che si svolgerà presso la sala riunioni del Centro Visite C.E. di Lesina (in data da destinarsi), saranno invitati a partecipare tutti coloro che potrebbero essere interessati al tema, quali educatori, formatori, associazioni e singoli cittadini. L’incontro sarà tenuto da persone competenti in materia, che l’Amministrazione comunale provvederà a contattare. Sarà rilasciato attestato di partecipazione a chi ne farà richiesta al momento della registrazione presso la segreteria del convegno.

B.7 – Programma “Sommersi dai rifiuti”

I soggetti coinvolti saranno gli alunni (in numero da stabilirsi) frequentanti le scuole elementari e medie site nei Comuni di Lesina, Poggio Imperiale, Apricena. Tale scelta viene dettata dall’esigenza di intervenire sulle comunità che più di frequente, soprattutto nei mesi estivi, insistono sulle coste marine locali, spesso alterandone l’equilibrio a causa dell’abbandono di rifiuti. Ciascun Comune coinvolto parteciperà con un certo numero di classi scelte in base ai criteri che ciascuno riterrà opportuno (concorso interno, ecc.)

Il programma della giornata si svolgerà rispettando l’esigenza fondamentale di creare momenti di contatto tra il ragazzo e l’ambiente, visto come risorsa da proteggere e non quale contenitore di rifiuti. Per la conoscenza preliminare del territorio è prevista la visita guidata al Centro Visite C.E. di Lesina oppure l’attraversata guidata dell’Oasi fino a raggiungere la spiaggia o altra zona del bosco-isola dove si svolgeranno le attività di laboratorio e le azioni concrete di recupero dei rifiuti, riconoscimento, suddivisione e discussione.

Contattaci: info e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Centro Visite

Ufficio               : Ambiente
Delega              : Dott. Roberto Cristino - Sindaco - Tel. 0882/707 414
Responsabile      :
Indirizzo             : Via Banchina Vollaro - Zona Lungolago
Telefono           : 0882/707 455  Fax 0882/707 456 - Cell. 328 0758563 (Solo per prenotazioni per orari diversi e/o festivi)
email                 : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Blog                  : CentroVisiteLesina
Orari                 : Lunedì - Venerdì - ore 09.30 - 12.30

COME NASCE IL CENTRO VISITE

Il Centro Visite di Lesina nasce grazie alla passione e alla costanza di alcuni volontari del luogo, i quali nel 1995 si impegnano nella ricerca di testimonianze  e documenti al fine di creare il primo Centro di Documentazione Ambientale.

Con l’interessamento delle Amministrazioni locali, nel 1998 tale centro di documentazione diviene NATURMUSIS, una delle sei sezioni del Sistema Naturalistico Museale della provincia di Foggia, dal tema “l’avifauna lagunare”. Il Naturmusis nasce con l’accordo di programma tra Provincia di Foggia e Comune di Lesina che coofinanzieranno l’iniziativa per la durata di un anno.

Nel frattempo il Parco Nazionale del Gargano mostra notevole interesse verso la struttura, che intanto iniziava a diffondere la propria conoscenza sull’intero territorio, e pertanto nel giugno del 1999 viene sottoscritto un atto di convenzione tra l’Ente Parco Nazionale del Gargano, Comune di Lesina e Lega Italiana Protezione Uccelli. In tale modo, a Lesina, nasce il primo Centro Visite del Parco Nazionale del Gargano, gestito dalla LIPU.

Nel 2000 l’Ente Parco finanzia le opere di ristrutturazione dell’immobile messo a disposizione dal Comune di Lesina, e nel 2002 viene inaugurato il nuovo Centro Visite del Parco, con il Museo Naturalistico, il Museo Etnografico intitolato “Casa del Pescatore” e per la prima volta in Europa l’ACQUARIO di acqua salmastra collegato con la laguna di Lesina per vie sotterranee.

Nell’anno 2003, il Centro Visite di Lesina viene accreditato al Sistema Regionale In.F.E.A. (Informazione, Formazione, Educazione Ambientale) e quindi diviene C.E. (centro d’esperienza) della rete R.E.S.E.F.A.P., rafforzando sempre più le proprie esperienze in Educazione Ambientale.

La gestione passa al Comune di Lesina nel 2005, che attua, attraverso l’Ufficio per la promozione del Turismo e della Cultura, tutte le attività educative del Centro Visite C.E. In.F.E.A di Lesina.

Il CENTRO VISITE è situato a Lesina a pochissimi passi dalla laguna, in via Banchina Vollaro -  zona lungolago.

Contatti: 0882 / 707455 fax: 0882 / 707456 e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

COME SI ARRIVA

in auto: uscita del casello Lesina/Poggio Imperiale dell’autostrada A 14 e proseguire per  la SSV 89 direzione Lesina

in treno: scendere alla stazione di San Severo o Termoli e proseguire con gli autobus delle autolinee ACAPT.

Orari degli autobus autolinee Acapt.

I progetti realizzati
   
La convegnistica
   
Casa del pescatore
   
Centro Visite. Riunione Museo etnografico- Casa del Pescatore
   
Blog del Centro Visite di Lesina
   
Centro Visiste - I Weekend del Mirto
   

> Centro visite - Attivita' 2011: 

> Centro visite - Attivita' 2012:

S.U.A.P.

Ufficio                    : S.U.A.P. (Sportello Unico Attività Produttive)
Delega                   : Dott. Roberto Cristino - Sindaco
Responsabile           :
Flusso Documentale : sig. Giovanni Di Mauro
Telefono                : 0882/707 434  Fax 0882/707 492
email certificata       : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orari                      : lunedì, mercoledì e venerdì - dalle ore 10.00 alle 13.00

Cos'e' il S.U.A.P. - SUAP - Sportello Unico per le Attività Produttive

Lo Sportello Unico della Attività Produttive (SUAP) del Comune di Lesina opera in relazione a quanto previsto dal DPR 7 settembre 2010 n. 160. Il SUAP è l’unico soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l'esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi, e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, nonché cessazione o riattivazione delle suddette attività, ivi compresi quelli di cui al decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59.

L'attuale disciplina è contenuta nel D.P.R. 7 settembre 2010 n. 160 con il quale è stato adottato il Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo Sportello Unico per le Attività Produttive che:

· identifica (art. 2 comma 1) nello Sportello Unico il solo soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l'esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi, e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento nonché cessazione o riattivazione delle suddette attività, ivi compresi quelli di cui al Decreto Legislativo del 26 marzo 2010, n.59, specificando (art. 2 comma 2) che le domande, le dichiarazioni le segnalazioni e le comunicazioni nonché gli elaborati tecnici e gli allegati di cui al comma 1 sono presentati esclusivamente in modalità telematica
 
· ribadisce la competenza dello Sportello Unico in merito all'inoltro sempre in via telematica della documentazione alle altre Amministrazioni che intervengono nel procedimento (art.2 comma 3).

· individua nel portale "Impresainungiorno" la funzione di raccordo con le infrastrutture e le reti già operative (art. 3) per lo scambio informativo e l'interazione telematica tra le Amministrazioni e gli altri Enti interessati. E' pertanto rimesso al portale il collegamento ed il reindirizzo ai sistemi informativi e ai portali già realizzati, garantendo la interoperabilità tra le Amministrazioni (art. 3 comma 2)
 

SPORTELLO TELEMATICO

In ottemperanza alle previsioni del D.P.R. 160/2010 (Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo Sportello Unico per le Attività Produttive - SUAP), a partire dal 1 ottobre 2011 le domande, le dichiarazioni, le segnalazioni e le comunicazioni inerenti le Attività Produttive sul territorio del Comune di Lesina saranno presentate al Comune esclusivamente per via telematica.

Per poter presentare domande, dichiarazioni, segnalazioni e comunicazioni inerenti le Attività Produttive è necessario:

· Registrarsi allo Sportello Telematico SUAP fornendo le proprie generalità e il proprio indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC) nella maschera di Registrazione

· Attendere la ricezione al proprio indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC) delle credenziali per l’accesso allo Sportello Telematico SUAP

· Accedere allo Sportello Telematico SUAP e compilare la richiesta in modo guidato seguendo le istruzioni del Sistema
 
Si fa presente che per poter inviare telematicamente al Comune le richieste tramite lo Sportello Telematico è necessario disporre anche della Firma Digitale (FD).


ACCESSO ALLO SPORTELLO TELEMATICO

MODULISTICA

Per alcune tipologie di richieste (Esercizi di vicinato) lo Sportello Telematico permette la compilazione guidata e controllata della modulistica necessaria per specificare le caratteristiche delle richieste.
Per le altre tipologie è richiesta la compilazione e l'invio in formato PDF della specifica modulistica.
Di seguito sono resi disponibili i Moduli vigenti.

 

Vicinato

 Somministrazione

 

Artigianato

Energia e Innovazione

Ufficio     Energia e Innovazione
Delega     Dott. Roberto Cristino - Sindaco
Responsabile     ing. Stornelli Paola
Telefono     0882/707 411 Fax 0882/707 495
email     
Orari     mattina dal lunedì al venerdì 11.00 - 13.00 pomeriggio martedi dalle 16.30 alle 18.30 - giovedì pomeriggio chiuso

> Bando 100 impianti fotovoltaici GRATUITI per 100 cittadini:

> 00 Impianti fotovoltaici in cento comuni d'Italia   Convegno - 100 Impianti fotovoltaici in 100 comuni d'Italia

> Upgrade time connect - Aumento tempo di connessione.

Il tempo di connessione ad internet gratuitamente, attraverso gli hot spot presenti nelle piazze e sul corso è stato portato da 2 ore a 4 ore. La modalità di accesso è descritta nella pagina Lesina Wireless, che si aprirà con un semplice click. Buona navigazione a tutti gli internauti e a presto per nuove ed interessanti opportunità di navigazione. Vedi come fare per connetterti.

> Connessione Edifici Pubblici ad Internet

Da lunedì, in tutti gli istituti pubblici (Raffaele Centonza, Scuola Media Giovanni Paolo II, Municipio, Stabile Sala Consiliare, 118, ASL, Bollenti Spiriti) sarà disponibile la rete wireless per il collegamento attraverso portatili e/o palmari (I-POD, Cellulari ecc.) ad internet in maniera del tutto gratuita. Differentemente da quanto avviene per gli HOT Spot, questa connessione sarà garantita 24/24 ore. La rete garantirà l'accesso a tutti gli alunni e a tutti i docenti con l'inserimento delle password indicate sotto, per i vari istituti. Buona navigazione a tutti!!!
Password da inserire per l'utilizzo delle connessioni:

  • Municipio: comunelesina
  • Scuola Elementare Raffaele Centonza: comuneelementare
  • Scuola Media Giovanni Paolo II: comunemedia
  • Sabile Sala Consiliare, 118, ASL: salaconsiliare
  • Bollenti spiriti: bollentispiriti

> Lesina wireless

> Biomasse: bando POI Energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013

Il Ministero dello Sviluppo Economico - Direzione generale per l’incentivazione delle attività imprenditoriali - ha adottato il bando per interventi di attivazione di filiere produttive delle biomasse, secondo la Linea di attività 1.1 del POI Energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013, ai sensi dell’articolo 6, comma 2, lettera c) del decreto ministeriale del 23 luglio 2009. Link del Ministero per lo Sviluppo Economico

> Webcam su Lesina   

>AMI l'energia verde ? - Azione Mega Impianto